I TIPI DI GUANCIALE

guancialiVi invitiamo ora a pensare al cuscino non come a un semplice oggetto che sorregge la testa durante il sonno ma come un fedele alleato che vi deve traghettare e far compagnia nel mondo dei sogni per un terzo della vostra vita. Si stima infatti che l’uomo trascorra circa otto ore al giorno per dormire, quindi necessiti del miglior confort necessario per ottenere un riposo che possa risultare il più ristoratore possibile. Visto in quest’ottica un guanciale non si deve limitare a essere un morbido supporto ma il miglior sostentamento possibile per il proprio capo. Vi invitiamo a leggere il seguente testo con l’obbiettivo di offrirvi preziosi consigli per l’acquisto di un cuscino.

Innanzitutto la sua dimensione non deve essere troppo ristretta poiché deve essere perfettamente in grado di sorreggere le spalle e la testa, evitando che quest’ultima scivoli sul fianco a causa dei ripetuti cambiamenti di posizione chi inconsciamente ognuno di noi compie durante il sonno. Per questa ragione la larghezza totale deve essere di almeno un metro. Altro parametro da tenere sicuramente in considerazione è l’altezza e molte da fare sono le considerazioni in funzione delle nostre abitudini. Se una persona è solita dormire in posizione supina (ovvero con la pancia rivolta verso il soffitto)  un cuscino troppo basso costringerebbe il corpo ad accentuare la sua curvatura (lordosi) per compensare quella dorsale (cifosi): il risultato peggiore sarebbe l’irrigidimento dei muscoli che sostengono la testa e la conseguente comparsa di dolori al collo e alle spalle che comparirebbero una volta svegliati.

Anche un cuscino troppo alto porterebbe a lungo andare dei seri problemi alla muscolatura poiché costringerebbe il corpo umano a rimanere non una posizione innaturale: la sensazione che ne conseguirebbe sarebbe la medesima che proviamo dopo aver guidato per lungo tempo con il capo flesso in avanti, in una posizione disallineata rispetto alla colonna vertebrale. Le stesse spiacevoli conseguenze si ripresenterebbero se una persona dormisse sul fianco con un cuscino inadeguato.

Per le medesime ragioni la consistenza del guanciale non deve essere assolutamente trascurata:qualora l’imbottitura risultasse troppo morbida, la testa sprofonderebbe e sarebbe come non aver alcun cuscino. Un ottimo rimedio al fine di evitare risvegli poco piacevoli accompagnati da dolori muscolari è l’utilizzo di cuscini Memory, realizzati con una particolare schiuma in grado di ‘memorizzare’ la posizione assunta dalla persona: in questo modo non sarà la testa ad adattarsi al guanciale ma viceversa. La scelta del materiale rappresenta un altro imprescindibile elemento da considerare, specialmente per tutte quelle persone che soffrono di allergie all’acaro della polvere: la notte, infatti, il cuscino potrebbe trasformarsi in una trappola per milioni di batteri e acari che respireremmo inconsapevolmente, con spiacevoli ripercussioni sull’apparato respiratorio: per tutti coloro che sono affetti da dispnea si consiglia l’impiego di cuscini in lattice, antiacaro e facilmente lavabili.

Per evitare spiacevoli risvegli accompagnati da dolori che ci perseguiterebbero per l’intera giornata consigliamo di ponderare la scelta per l’acquisto di un cuscino, facendovi affiancare da chi ha fatto del dormire sano il proprio lavoro: affidatevi pertanto alla professionalità del nostro personale che vi aspetta nel punto vendita di vai Gragnani 12 a Pavia con un ampia scelta di guanciali per tutte le esigenze e disponibilità.

I migliori accessori per il letto li trovi solo dai Magazzini ARS