LA RETE A DOGHE IN LEGNO:  DALLA NATURA UN PREZIOSO ALLEATO

Una rete a doghe rappresenta il miglior tipo di sostentamento per un materasso. Essa è composta da aste disposte orizzontalmente in modo da offrire un’equilibrata distribuzione del peso corporeo, garantendo allo stesso tempo un’adeguata traspirazione del tessuto. Nell’acquisto di una rete in doghe sono molti gli aspetti da valutare, primo tra tutti la qualità della doga stessa. Di seguito troverete alcune caratteristiche che dovrete assolutamente prendere in considerazione e valutare attentamente:

  • L’elasticità: una buona doga non deve essere in grado solamente di possedere robustezza e solidità quanto piuttosto saper essere flessibile in modo da conformarsi nel miglior modo possibile al corpo umano e al peso che esso esercita sul materasso.
  • La dimensione: la larghezza di una doga è direttamente proporzionale alla capacità di sostentamento. Una rete con doghe strette e sottili, infatti, per quanto sia in grado di offrire un giusto sostentamento in caso di rottura di una doga, non avrà mai la stessa portanza di un modello fabbricato con doghe più larghe
  • Il materiale: il faggio è il materiale che si presta meglio alla realizzazione di tale supporto (diffidare di quelle doghe realizzate con materiale di scarsa qualità e che utilizzano questo tipo di legname per il solo rivestimento esterno). Ottime sono anche quelle realizzate in fibra di carbonio che, a differenza del faggio, non teme l’umidità, è più resistente e ha una più lunga durata negli anni, a fronte di un minor deperimento.

reti-a-doghe

FAGGIO O ACCIAIO … LA SOLIDITA’ NON CAMBIA

Importante è anche il supporto sul quali le doghe vengono fissate, il telaio, che può essere realizzato in legno o metallo: la prima tipologia prevede l’impiego del faggio (già utilizzato per la realizzazione della doga) e rappresenta la categoria maggiormente diffusa in commercio, mentre la seconda utilizza l’acciaio verniciato con appositi prodotti atossici volti a preservarlo nel tempo. Sul telaio stesso possono inoltre essere collocati degli ammortizzatori oscillanti con lo scopo di migliorare e attenuare la spinta ricevuta del peso corporeo; nei modelli che ne sono privi, invece, l’ammortizzamento è dato dalla curvatura della doga stessa (vedi l’impiego del faggio).

I migliori accessori per il letto li trovi solo dai Magazzini ARS