DALLO SPAZIO IL MATERASSO DEI SOGNI

Da qualche anno, oltre ai tradizionali materassi a molle o ai più recenti materassi in lattice, avrete sicuramente sentito parlare dei materassi ‘Memory foam’. Ma chi di voi saprebbe spiegare cosa sono? Se si potesse racchiudere in un solo termine le caratteristiche di questo prodotto noi utilizzeremmo l’aggettivo‘spaziale’, e non solo per i numerosi vantaggi che è in grado di offrire ma anche per la sua particolare origine. La creazione di questo sistema di riposo la si deve infatti alla NASA, l’agenzia governativa statunitense responsabile del programma di ricerca spaziale a stelle e strisce che negli anni ’60, dopo aver lanciato la scommessa al mondo intero di poter viaggiare nello spazio, mise a punto un innovativo materiale, ovvero una schiuma viscoelastica per equipaggiare i sedili dei vettori spaziali e le imbottiture delle tute dei propri equipaggi, con l’obbiettivo di assorbire gli effetti della forza G ai quali erano sottoposti gli astronauti. Circa vent’anni dopo si cominciarono ad estendere gli studi verso altri campi d’impiego e oggi, dopo oltre trent’anni di ricerca e sviluppo, la produzione di materassi Memory ha saputo senza dubbio coniugare la qualità del prodotto a un prezzo vantaggioso e accessibile a tutti.

IL MATERASSO CHE ‘MEMORIZZA’ LA VOSTRA POSTURA

memory-foam-materassoLa materia prima di questo avveniristico sistema di riposo è il poliuretano, materiale ignifugo sintetizzato in laboratorio e che trova notevoli settori di utilizzo nell’industria moderna, al quale vengono aggiunte altre sostanze additive con lo scopo di innalzare la soglia di viscosità ed elasticità. Il risultato è una schiuma termosensibile in grado di indurire alle basse temperature e ammorbidirsi in presenza di fonti di calore. In virtù di questa proprietà fisica il materasso, già dotato di una buona rigidità, una volta ricevuto una pressione sulla propria superficie tende a scendere verso il basso, automodellandosi tramite il calore e il peso corporeo. Ogni movimento notturno esercitato durante il sonno viene assecondato grazie alla memoria (da qui il nome ‘Memory’) del materiale viscoelastico di cui è composto. La compressione esercitata non andrà a discapito della traspirazione del tessuto poiché il poliuretano, pur essendo di origine sintetica, è composto da micro celle aperte e traspiranti dove l’aria è libera di fluire verso l’esterno e l’umidità può essere correttamente smaltita. La notevole capacità di seguire i contorni del corpo umano preserverà la vostra colonna vertebrale, garantendovi un riposo tranquillo e facendovi dimenticare gli spiacevoli risvegli accompagnati da fastidiosi mal di schiena.

L’ARS di via Gragnani 12 a Pavia vanta un ampio assortimento di materassi Memory che sapranno sicuramente soddisfarvi per la loro convenienza, a fronte di una qualità senza pari.

Per dormire un materasso, per riposare bene l’esperienza dei Magazzini ARS